ANTONIO BARRESE

Antonio Barrese, artista, gruppo MID, arte cinetica









PRODUZIONE ARTISTICA

Antonio Barrese, artista, gruppo MID, multimediale


La Galleria è interessata all’acquisto di opere di questo artista.

Consultare la disponibilità delle opere
qui

Se volete essere contattati qualora siano disponibili in futuro delle opere di questo autore inviateci i Vostri dati:

tramite una email specificando la vostra richiesta a:
galleriascarchilli@gmail.com

altrimenti utilizzando il modulo contatti del sito qui


TORNA ALL’ELENCO DEGLI ARTISTI



TORNA ALLA HOME




BIOGRAFIA



Antonio Barrese nasce a Milano nel 1945.
Compie gli studi presso l'Accademia di Brera ed esordisce giovanissimo. Nel 1964 fonda il Gruppo MID insieme ad Alfonso Grassi, Gianfranco Laminarca e Alberto Marangoni.
L’attività MID è molto ricca ed estesa e comprende la realizzazione di oggetti e strutture, installazioni interattive e grandi allestimenti, fotografie e film sperimentali, performance di sinestesia visivo-acustica e progetti ambientali, il tutto concepito con una straordinaria apertura mentale verso la tecnologia.
Nel 1965 il gruppo entra a far parte del movimento Nova Tendencija, partecipando a Nova Tendencija 3 a Zagabria.
Sempre nel 1965 ha luogo la prima mostra dedicata al gruppo: Immagini stroboscopiche presso la Galleria Danese di Milano.
Seguono più di quattrocento mostre tra personali e collettive, in gallerie e musei in Italia e all’estero fino al 1972, anno in cui il MID si scioglie.
Nel 1972 Barrese inizia l'attività di design e ottiene numerosi riconoscimenti (sette Compassi d'Oro, premi e segnalazioni d'onore).
Si interessa anche di Narrativa visuale sperimentando l'incontro tra linguaggi differenti con la fusione di immagine e scrittura ( TrashZappingPixel).
Nel 2000 ritorna all'arte e porta alle estreme conseguenze le sperimentazioni avviate sulla luce con l'uso diretto dell'energia elettrica. Di questi anni sono le serie di opere denominate Ligthing Objects Family e Sparkling Objects Family.
Dal 2007 prosegue le ricerche del MID in collaborazione con Alberto Marangoni.
Nello stesso anno la Fondazione VAF dedica al MID un'importante pubblicazione: MID Alle origini della multimedialità. Dall’arte programmata all’arte interattiva (Silvana editoriale, Milano).
Nel 2009 realizza a Milano l'Albero di Luce, installazione cinetica e luminosa a scala urbana.
Nel 2011 fonda con Stefania Gaudiosi OperaAperta Arte Pubblica: società di innovazione artistica e culturale che opera in Brasile (con il progetto di arte geografica FlowingRiver_RioAmazonas) ed in Italia (con ScholaFelix).
Sue opere si trovano in importanti collezioni pubbliche e private.