GUIDO BALDESSARI

gruppo N, arte ottica e cinetica
gruppo N, arte ottica e cinetica


La Galleria è interessata all’acquisto di opere di questo artista.

Consultare la disponibilità delle opere
qui

Se volete essere contattati qualora siano disponibili in futuro delle opere di questo autore inviateci i Vostri dati:

tramite una email specificando la vostra richiesta a:
galleriascarchilli@gmail.com

altrimenti utilizzando il modulo contatti del sito qui


TORNA ALL’ELENCO DEGLI ARTISTI



TORNA ALLA HOME




BIOGRAFIA


Guido Baldessari è nato a Venezia nel 1938, dove vive e lavora.
Dipinge dal 1954. Attivo dal 1963, ha partecipato a manifestazioni nazionali ed internazionali.
Opera nell’ambito del campo artistico dedicandosi a ricerche cromatiche, sulla modulazione della luce e sulla percezione dinamica della forma in divenire. Svolge nuclei visivi ridotti nel chiuso giro di immagini in formazione, analizza verità e argomenti del cosmo, assurde e inedite catene di allucinanti apparizioni proiettive. Il tutto esplorato con materie essenziali e in una purezza simultanea di stesure argentee di percezione spazio-fenomeniche che puntualizzano una metafora della realtà interiore e i circuiti genetici e mobili di una elaborazione strutturale in divenire.
Agli inizi degli anni ’50 frequenta i corsi liberi dell’Istituto d’Arte di Venezia e nel 1959 entra come disegnatore nello studio di pubblicità Alfa Studio.
Nel 1962 inizia a lavorare al Teatro La Fenice come scenografo e dal 1974 diventa responsabile del settore arredamento – attrezzeria - scultura.
Nel 1965 aderisce al gruppo “DIALETTICA delle TENDENZE" formato dal critico d’arte Domenico Cara e diventa artista della “GALLERIA NUMERO" di Fiamma Vigo. "NUMERO", con l’omonima rivista e le gallerie fondate a Firenze, Roma, Milano e Venezia, rappresentò un fenomeno culturale di grande rilievo e un punto di riferimento importante per artisti ed intellettuali italiani e stranieri, protagonisti delle ricerche artistiche di avanguardia.
Nel 1981 vince il primo premio nella sezione “Figurazioni geometriche" della Iª Rassegna di Arti Visive “Città di Mestre".
Nel 1982 è uno dei fondatori del Gruppo “MATERIA PRIMA", movimento artistico che per la sua alta qualità e per i suoi proponimenti è stato uno dei punti di riferimento del panorama artistico veneziano degli ultimi anni.
Nel 2002 inaugura la biblioteca della Municipalità di Marghera con la mostra “PINOCCHIO 2000". Diciotto tavole che compongono gli episodi fondamentali delle avventure di Pinocchio.
Nel 2005 partecipa, con la mostra del gruppo Materia Prima intitolata “CREARE L’IMMAGINARIO", alla 51ª Esposizione Internazionale d’Arte organizzata dalla Biennale di Venezia.
Nel 2009 è presente, partecipando all’evento collaterale “Krossing – Immaginodromo", alla 53ª Biennale di Venezia.