PAUL JENKINS

espressionismo









PRODUZIONE ARTISTICA

astratto, espressionismo

La Galleria è interessata all’acquisto di opere di questo artista.

Consultare la disponibilità delle opere
qui

Se volete essere contattati qualora siano disponibili in futuro delle opere di questo autore inviateci i Vostri dati:

tramite una email specificando la vostra richiesta a:
galleriascarchilli@gmail.com

altrimenti utilizzando il modulo contatti del sito qui


TORNA ALL’ELENCO DEGLI ARTISTI



TORNA ALLA HOME




BIOGRAFIA



Paul Jenkins nasce in America, a Kansas City nel Missouri nel 1923.
Adolescente, lavora in una fabbrica di ceramica dove apprenderà molto sul colore. Deciso a diventare artista, si trasferisce a New York nel ’48 e si iscrive all’ Art Students League, dove conosce i professori Yasuo Kuniyoshi e Morris Kantor, entrambi importanti per la sua formazione. Inizialmente associato all’espressionismo astratto, Jenkins darà presto una svolta metafisica alle sue ricerche, svolta che resterà dominante nel suo lavoro. Progressivamente l’atto di dipingere diventerà per l’artista un processo intuitivo, quasi mistico. Durante gli anni di studio a New York è vicino a Jackson Pollock ed a Mark Rothko. L’artista si immerge nella filosofia esoterica di Gurjieff.
Nel ’51 dipinge la sua prima opera con la tecnica di “dripping” (tecnica pittorica che consiste nel far sgocciolare il colore sopra la tela distesa sul pavimento). Nel ’51 fa un viaggio in Europa, visita l’Italia e la Spagna e nel ’53 s’installa a Parigi. Si lega con Dubuffet, Tobey, Pierre Restany e Michel Tapié. Nel ’54 ha luogo a Parigi la sua prima mostra personale. Jenkins per lungo tempo si alternerà fra il suo atelier di Parigi e quello di New York.
Sue opere sono esposte in tutti i principali musei del mondo, l'artista è morto giovedì 9 Giugno 2012 nella sua casa di New York all'età di 88 anni.