GOTTARDO ORTELLI

arte analitica









PRODUZIONE ARTISTICA

arte analitica, nigro, pinelli, griffa



La Galleria è interessata all’acquisto di opere di questo artista.

Consultare la disponibilità delle opere
qui

Se volete essere contattati qualora siano disponibili in futuro delle opere di questo autore inviateci i Vostri dati:

tramite una email specificando la vostra richiesta a:
galleriascarchilli@gmail.com

altrimenti utilizzando il modulo contatti del sito qui


TORNA ALL’ELENCO DEGLI ARTISTI



TORNA ALLA HOME



BIOGRAFIA


Gottardo Ortelli nasce a Viggiù nel 1938. Ha vissuto tra Varese e Milano dove è stato titolare di cattedra di Pittura all'Accademia di Brera dal 1962. Protagonista di una lunga e selezionata carriera espositiva. Si ricordano le mostre personali al Padiglione d'Arte Contemporanea di Milano nel 1984, alla Casa del Machiavelli San Casciano Val di Pesa 1985, ai Musei di Villa Mirabello a Varese, 1986, le antologiche a Palazzo Forti, Verona 1993, all'Ikeda Public Museum of Art, Nagano, Japan 1994 e al Museo della Permanente a Milano, 1995. Ha partecipato alla Biennale di Venezia nel '72, '82, '86 alle Quadriennali di Roma e a mostre di tendenza come Empirica, Cronaca (Modena, 1976) Marta&Maria (Firenze, Ferrara 1977) Disseminazione (Varese, 1978). Dal Colore al colore (Milano 98). Al 1998 risale la sua ultima personale presso la GHIGGINI 1822 di Varese, dove ha inoltre partecipato alla collettiva “Testimoni” nel 2003. Ortelli è stato ideatore con Emilio Ghiggini del Premio GhigginiArte giovani, concorso dedi- cato a talentuosi artisti emergenti, che ha avuto la sua prima edizione nel 2001 presso la GHIGGINI 1822. Critico d'arte, assessore alla cultura del Comune di Varese, curatore ed instancabile promotore culturale, promosse la realizzazione del Premio Letterario Piero Chiara e grazie al suo impegno a Viggiù è sorto il Museo dedicato allo scultore Enrico Butti, di cui Ortelli è stato il direttore dal 1977 al 1995. L'artista è scomparso prematuramente a Varese nel 2003.